Una Vita Bipolare di Marya Hornbacher – Consigli di Lettura

Copertina libro Una vita bipolare di Marya Hornbacher
Rainero Bera

Una vita bipolare, di Marya Hornbacher, è uno dei pochi resoconti personali sul disturbo bipolare che ho letto che descrive lo sviluppo crescente del disturbo da un’età così giovane (dai 4 anni) ad oggi.

Il libro copre quasi ogni aspetto della lotta con il disturbo bipolare: i primi fallimenti nella diagnosi, la diagnosi errata, psichiatri e psicoterapeuti incapaci e quelli competenti, fattori di stress, fattori scatenanti, la tendenza all’automedicazione, i ricoveri, l’ipersessualità, i terribili effetti collaterali di molti dei farmaci usati per trattare la depressione e la mania, il bipolarismo e la carriera, l’alcolismo, l’automutilazione, le dinamiche relazionali, la mancanza di intuizione (quando non si rende conto che si sta verificando un episodio maniacale) e le ipomanie altamente produttive e tonificanti che spesso convincono quelli con disturbo bipolare che non c’è niente di sbagliato. La sua narrativa funziona quasi come un caso studio da manuale del disturbo bipolare.

Una vita bipolare ha una solida struttura cronologica che guida il lettore attraverso i crescenti ed estenuanti cicli dell’umore vissuti dalla Hornbacher. È una scrittrice altamente qualificata che fa progredire la narrativa a un ritmo rapido mentre rivela brillanti intuizioni sul disordine, sulle persone e sulla vita in generale lungo la via.

Ciò che ho trovato particolarmente utile riguardo al libro sono le descrizioni della Hornbacher su come i suoi episodi sono iniziati in modo apparentemente innocente. Un giorno, la vita sembra andare bene e poi nel corso di diversi giorni, settimane o mesi diventa meravigliosa – tutto fa sembra funzionare e l’energia e la gioia della Hornbacher seduce tutti quelli che la circondano – e poi, altrettanto all’improvviso, il suo mondo si schianta su di lei. Le persone che non l’hanno mai sperimentato, non sanno come ci si senta. Si chiedono perché le persone con il disturbo bipolare non possano dire quando i loro stati d’animo stanno virando o perché una persona cara non è intervenuta prima. Penso che gli racconti di Marya Horbacher possano aiutare le persone a comprendere meglio.

Come co-autore di Disturbo Bipolare For Dummies e come qualcuno che è “sposato con il disturbo bipolare”, potrei relazionarmi con qualsiasi cosa in Una vita bipolare. La Hornbacher fa un lavoro incredibile nel portare il lettore sulle montagne russe del disturbo bipolare, rivelando il relitto che il disturbo bipolare lascia sulla sua scia e regalando a coloro che stanno combattendo contro la malattia un apprezzamento degli aspetti positivi del disturbo e la speranza in un futuro migliore.

Articolo di riferimento in inglese

Rispondi